socio fondatore bravoteam




Non sono presenti promozioni al momento. Torna a trovarci!

 

Detrazioni del 55%

incentivi 55%

 

Detrazioni del 55%

1. Chi può usufruire delle detrazioni fiscali del 55%?
2. Come avviene la detrazione e su cosa si applica?
3. Le detrazioni sono previste anche per le porte d’ingresso?
4. Le detrazioni sono previste anche per immobili non accatastati o privi di impianto di riscaldamento?
5. Un esempio pratico di detrazione fiscale per cambio infissi
6. Cosa si deve fare per attivare le detrazioni fiscali?
7. Il contribuente che vuole accedere alle detrazioni del 55% che documenti deve avere?
8. C’è un limite alla somma che si può detrarre?
 

1. CHI PUÒ USUFRUIRE DELLE DETRAZIONI FISCALI DEL 55%?

  • le persone fisiche
  • gli enti
  • le imprese per spese effettuate su edifici o parti di essi o su unità immobiliari di qualsiasi categoria catastale.
 

2. COME AVVIENE LA DETRAZIONE E SU COSA SI APPLICA?

A seguito delle modifiche apportate dalla Legge 2/09, la detrazione del 55% può essere ripartita in un periodo di tempo da 3 a 10 anni, a scelta del contribuente. L’ottenimento dell’agevolazione è vincolato ad una serie di adempimenti. Le opere ammesse a tale agevolazione sono quelle che consentono un risparmio energetico, quali:
  • Installazione di pompe di calore ad alta efficienza e scambiatori geotermici a bassa entalpia;
     
  • Sostituzione degli infissi (finestre, portefinestre, porte di ingresso) con infissi in vetrocamera che rispettano i requisiti minimi previsti (che dipendono dalla zona geografica);

  • Le spese per la rimozione delle finestre esistenti;

  • Sostituzione della caldaia con una caldaia a condensazione e utilizzo di valvole termostatiche o sistemi di riscaldamento con fluido a bassa temperatura (riscaldamento a pavimento, pannelli radianti, ecc.);
     
  • Isolamento termico delle pareti, delle coperture e dei solai;
     
  • Installazione di pannelli solari per acqua calda sanitaria;
     
  • Spese tecniche per l’attestato di qualificazione energetica incluse le spese per l’IVA (che a seconda degli interventi varia tra il 10% ed il 20%*);
     
  • Spese per l’assistenza tecnica per la predisposizione della documentazione necessaria per usufruire della detrazione.
Le agevolazioni consistono in una riduzione delle tasse (IRPEF) pari al 55% della spesa complessivamente sostenuta.
Le detrazioni NON si applicano per interventi di finitura e posa di serramenti in edifici di nuova costruzione.
 

3. LE DETRAZIONI SONO PREVISTE ANCHE PER LE PORTE D’INGRESSO?

Si. Sia per porte con e senza vetrazioni, a condizione che il locale protetto sia riscaldato.
 

4. LE DETRAZIONI SONO PREVISTE ANCHE PER IMMOBILI NON ACCATASTATI O PRIVI DI IMPIANTO DI RISCALDAMENTO?

Non sono contemplati questi casi. Per avere diritto alle detrazioni, l’immobile deve essere “esistente” e munito di regolare impianto di riscaldamento funzionante. Un edificio si ritiene “esistente” se è accatastato e se viene pagata l’ICI, se dovuto. Non si considerano impianti riscaldanti: caminetti, stufe radianti, ecc.
 

5. UN ESEMPIO PRATICO DI DETRAZIONE FISCALE PER CAMBIO INFISSI

Sostituzione degli infissi in un immobile di piccole/medie dimensioni.
Costo totale della sostituzione degli infissi: 5.000 € IVA inclusa
Spese tecniche per attestato di qualificazione energetica e altra pratiche: 500 euro IVA 20% inclusa
Detrazione complessiva 3.025 € (55% di 5.500 €)
Ogni anno, a partire dal 2010, risparmio delle tasse pari a 605 € per i cinque anni successivi all’intervento.
 
Regimi IVA
IVA al 10% :
  • sulla manodopera
  • sulla fornitura dei materiali (solo per importi di fornitura dei materiali che non superi quello della manodopera)

 

IVA al 20% :
  • fornitura dei materiali che supera l’importo della manodopera
  • sulle spettanze del tecnico certificatore
  • sulle spettanze del progettista-direttore dei lavori
 

6. COSA SI DEVE FARE PER ATTIVARE LE DETRAZIONI FISCALI?

Le procedure cambiano a seconda degli anni di competenza.
 
Interventi eseguiti negli anni 2007 e 2008
1) I pagamenti devono essere stati effettuati con bonifico bancario o postale. Deve risultare:
  • il codice fiscale di chi esegue il pagamento
  • il codice fiscale e la P. IVA del soggetto a cui si è fatto il bonifico
  • la causale del versamento
Per i soggetti con reddito d’impresa questa condizione non è obbligatoria
 
2) Ci deve essere l’asseverazione di un tecnico abilitato che attesti la rispondenza degli interventi. Può essere compresa in quella resa dal direttore dei lavori sulla conformità al progetto
 
3) Si deve inviare in via telematica all’Enea (www. enea.it) entro 90 gg dalla fine dei lavori (per il 2008):
 
Interventi da eseguire per gli anni 2009 e 2010
Punto fondamentale, non è più necessario l’attestato di qualificazione (o certificazione) energetica per l’installazione di finestre comprensive di infissi e di pannelli solari termici.
 
Per le altre attività, valgono le condizioni descritte per gli anni 2007/2008 oltre alla necessità di:
 
1) Inviare domanda all’Agenzia delle Entrate

Le istanze verranno accolte in base all’ordine cronologico dell’invio in quanto i fondi stanziati hanno un limite massimo.
L’esito della domanda verrà poi comunicata dall’Ufficio delle Entrate all’interessato il quale, ricevuto l’attestato, potrà fruire della detrazione.
 

7. IL CONTRIBUENTE CHE VUOLE ACCEDERE ALLE DETRAZIONI DEL 55% CHE DOCUMENTI DEVE AVERE?

  • Asseverazione delle prestazioni termiche delle finestre esistenti e da sostituire
  • Asseverazione delle prestazioni termiche per le nuove finestre

Questi documenti, DA CONSERVARE, possono essere rilasciati dal costruttore degli infissi o da un tecnico accreditato.

  • Fattura o ricevuta fiscale per le spese sostenute. Il costo della manodopera deve essere esplicitato a parte.
  • Eventuale fattura o ricevuta del tecnico incaricato
  • Eventuale dichiarazione di consenso del proprietario dell’immobile per l’esecuzione dei lavori.
 

8. C’È UN LIMITE ALLA SOMMA CHE SI PUÒ DETRARRE?

Si può detrarre sino ad un massimo di 60.000 euro dall’imposta lorda sul reddito, ripartita in quote annuali di pari importo. Da 3 a 10 anni (da 3 a 10 quote).
 
IMPORTANTE

L’invio della documentazione all’ENEA deve essere fatta obbligatoriamente SOLO attreverso il sito web dell’ente.

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player



CONTROTELAIO FLASH TRE THERMIC IN ACCIAIO ZINCATO CHE TRATTIENE IL CALORE

Consente di migliorare le prestazioni termiche dei vostri infissi riducendo la possibilità di formazione di condensa e muffe... segue »

LINEA TENDE DA SOLE

Sfoglia on line la nuova brochure "Linea tende da sole ALXO" segue »

 

 

LINEA PERGOLE E VELE

Sfoglia on line la nuova brochure "Linea pergole e vele ALXO" segue »

 

Solo 7 cm per tutta la tecnologia e la sicurezza di una porta scorrevole

GEZE e la sua gamma di porte automatiche “SLIMDRIVE”. Leggere, modulari, a montaggio rapido... segue »




Guarda tutti i fornitori









ALXO S.r.l. - Viale del Lavoro, 3 | 37040 Arcole (VR) | Italy | Tel.: +39 045 6144411 | Fax: +39 045 6144405
P.IVA, C.F. e Nr Iscrizione al registro delle imprese di Verona 00756070231 | N REA 155725 - Cap. Soc. 405.839,16 i.v.

Mediaticaweb