socio fondatore bravoteam




Non sono presenti promozioni al momento. Torna a trovarci!

 

Il cascading

cascading

 

Il cascading

1. Cos'é il cascading?
2. Chi si assume la responsabilità delle prove iniziali?
3. Che responsabilità avrà allora il costruttore di serramenti?
4. Sarà possibile, per il costruttore di serramenti, riutilizzare i risultati dei test in un contesto diverso rispetto a quello originale?
5. La procedura legata al cascading sarà quindi vantaggiosa?
6. Ma in pratica cosa dovrebbe comprendere una procedura di cascading?
7. Ma il cascading è già una procedura confermata e definitiva?
8. Che procedure deve adottare un serramentista che vuole percorrere la strada del cascading?
 

1. COS'É IL CASCADING?

Per chi ancora non ne fosse a conoscenza diciamo che il cascading ITT è una procedura prevista dalla norma di prodotto EN 14351-1 per finestre e porte pedonali che prevede il trasferimento a cascata (da qui il termine cascading) dei risultati dei test iniziali effettuati da terza parte per la marcatura CE. Per tale trasferimento deve essere stato stipulato un contratto d'uso dei test tra costruttore di serramenti e fornitore di componenti (profili, guarnizioni, accessori, ecc.).
 

2. CHI SI ASSUME LA RESPONSABILITÀ DELLE PROVE INIZIALI?

Può essere un fornitore di componenti come profili, guarnizioni o accessori, che ha sottoposto un prodotto assemblato alle prove tipo presso un laboratorio notificato. Tali resoconti vengono poi messi a disposizione di un costruttore che può utilizzarle ai fini della marcatura CE, senza coinvolgere a sua volta un altro organismo notificato.
 
Il fornitore, tuttavia, dovrà provvedere al costruttore di serramenti le modalità e le tecniche di assemblaggio, di posa e di utilizzo dei vari prodotti. Queste documentazioni, poi, dovranno far parte del sistema di controllo produttivo di fabbrica del costruttore stesso.
 

3. CHE RESPONSABILITÀ AVRÀ ALLORA IL COSTRUTTORE DI SERRAMENTI?

Si assumerà la responsabilità del corretto assemblaggio (in conformità alle istruzioni fornite dal produttore) e dell'apposizione della marcatura CE sul suo prodotto finito.
 

4. SARÀ POSSIBILE, PER IL COSTRUTTORE DI SERRAMENTI, RIUTILIZZARE I RISULTATI DEI TEST IN UN CONTESTO DIVERSO RISPETTO A QUELLO ORIGINALE?

Potrà procedere in tal senso purché i nuovi componenti abbiano prestazioni equivalenti e le procedure di montaggio non alterino le prestazioni del prodotto rispetto ai test iniziali di tipo ITT. Se il costruttore di serramenti sostituisce dei componenti il fornitore di tale componenti non potrà essere individuato per eventuali e specifiche responsabilità.
 

5. LA PROCEDURA LEGATA AL CASCADING SARÀ QUINDI VANTAGGIOSA?

L'adozione del cascading faciliterebbe le piccole aziende, i piccoli e medi produttori, semplificherebbe le procedure e non farebbe lievitare i costi. Sarebbe difficile infatti, per piccole aziende, trovare risorse economiche sufficienti a sostenere i costi della marcatura CE, specie per quanto riguarda le prove di laboratorio. In tal senso il cascading sarebbe fondamentale.
 
Ma è altresì vero che c'é il rischio che il serramentista si limiti a ricevere i certificati senza costruirsi una sua competenza. Deve infatti essere chiarito che la cessione dei dati di prova non è corrisponde, di fatto, al rilascio della marcatura CE.
 
Per un serramentista, sottoporre una sua finestra a test di laboratorio può essere una grande opportunità per misurare la qualità del suo lavoro, per vedere a affrontare situazioni anomale e problemi non visibili sul progetto.
 

6. MA IN PRATICA COSA DOVREBBE COMPRENDERE UNA PROCEDURA DI CASCADING?

  • Istruzioni su come si deve costruire un serramento per il quale si cedono le prove.
  • Indicazioni sulle modifiche che si possono apportare ad un serramento senza che le sue prestazioni ne risentano (riguardanti le guarnizioni, i vetri, gli accessori, ecc.)
  • Informazioni sulle fasi successive previste dalla marcatura CE, sul controllo della produzione e sulla documentazione da rilasciare al cliente finale.
 

7. MA IL CASCADING È GIÀ UNA PROCEDURA CONFERMATA E DEFINITIVA?

Al momento l'unica fonte su cui è possibile ragionare è la UNI EN 14351-1, ma è probabile che verrà precisata e rivista in quanto non specifica chi la può proporre e con quali procedure, con il rischio di diverse interpretazioni. Se da una parte c'é chi ha deciso di proporre la procedura di cascading in modo serio e responsabile, dall'altra c'é chi vede in questa solo un'opportunità commerciale per fidelizzare i costruttori di serramenti.
 

8. CHE PROCEDURE DEVE ADOTTARE UN SERRAMENTISTA CHE VUOLE PERCORRERE LA STRADA DEL CASCADING?

  • Deve fare molta attenzione alla definizione dei controlli di produzione che devono essere indicati dal fornitore o sistemista.
     
  • Deve prevedere controlli per le fasi produttive e conoscere gli strumenti di misura da impiegarsi.
     
  • Deve saper modificare le sue modalità produttive per renderle conformi alle modalità produttive indicate da chi ha ceduto i dati di prova. Sarà difficile, infatti, che il fornitore o sistemista possa fornire al serramentista le indicazioni per un processo "su misura" alla sua realtà.

 

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player



CONTROTELAIO FLASH TRE THERMIC IN ACCIAIO ZINCATO CHE TRATTIENE IL CALORE

Consente di migliorare le prestazioni termiche dei vostri infissi riducendo la possibilità di formazione di condensa e muffe... segue »

LINEA TENDE DA SOLE

Sfoglia on line la nuova brochure "Linea tende da sole ALXO" segue »

 

 

LINEA PERGOLE E VELE

Sfoglia on line la nuova brochure "Linea pergole e vele ALXO" segue »

 

Solo 7 cm per tutta la tecnologia e la sicurezza di una porta scorrevole

GEZE e la sua gamma di porte automatiche “SLIMDRIVE”. Leggere, modulari, a montaggio rapido... segue »




Guarda tutti i fornitori









ALXO S.r.l. - Viale del Lavoro, 3 | 37040 Arcole (VR) | Italy | Tel.: +39 045 6144411 | Fax: +39 045 6144405
P.IVA, C.F. e Nr Iscrizione al registro delle imprese di Verona 00756070231 | N REA 155725 - Cap. Soc. 405.839,16 i.v.

Mediaticaweb